VANTAGGI

Controlli e sicurezza

Prima di qualsiasi utilizzo, ogni campione di sangue viene analizzato in laboratorio per verificare il gruppo sanguigno e per escludere le trasmissioni di malattie infettive.
Dopo ogni donazione, il donatore riceve il risultato delle analisi e può agevolmente tenere sotto controllo il suo stato di salute.

Ad ogni donazione vengono eseguiti i seguenti esami:

  • Test dell’epatite (Tipo B e Tipo C)
  • Test dell’ AIDS
  • Test della Sifilide
  • Esame emocromocitometrico
  • Transaminasi (funzionalità del fegato)

Inoltre, una volta l’anno, il donatore è tenuto ad eseguire alcuni esami per monitorare il suo stato generale di salute:

  • Esami del sangue
  • Rx Torace
  • ECG a giudizio del Medico

La giornata di riposo

La legislazione italiana (Legge 21 ottobre 2005, n. 219) riconosce ai volontari donatori di sangue una giornata di riposo retribuita per chi ha effettuato una donazione.

Questa norma è comunque di carattere precauzionale e viene normalmente disattesa dai donatori lavoratori autonomi, che dopo la donazione in genere effettuano una normale giornata di lavoro. Risulta però importante per chi svolge lavori pesanti, pericolosi o che richiedano particolare attenzione: conducenti di camion, aerei, treni, pompieri, quanti lavorano su impalcature, eccetera.